sabato 19 agosto 2017

Una sorella di troppo di Flora A. Gallert

Titolo accattivante, e trama che lascia supporre una storia tra sorelle veramente complessa, oggi vi parlo di Una sorella di troppo di Flora A. Gallert.


Titolo: Una sorella di troppo
Autrice: Flora A. Gallert
Editore: Self
Genere: Romance

TRAMA:

Due sorelle completamente diverse tra loro e un ragazzo che va bene per entrambe.
Ellie e Niky hanno pochi anni di differenza e due stili di vita completamente opposti.
Con disappunto di Niky, Ellie ottiene di continuo successi importanti nella vita, anche il giorno in cui Niky compie un piccolo passo avanti ed è pronta a dirlo raggiante ai genitori, ecco che viene sminuita per l'ennesima volta da sua sorella maggiore che, ovviamente, ha appena ottenuto una promozione più importante.
Ellie, invece, pensa che Niky non abbia niente di cui lamentarsi: fin da piccola ha sempre ricevuto più attenzioni e la sua strada è stata spianata dalle lotte dei figli che solo i primogeniti possono capire.
E così arriva Chris: il ragazzo perfetto, che piace a entrambe e sembra proprio che nessuna delle due possa rinunciarci.
Ma chi la spunterà stavolta? Chi conquisterà il cuore del bellimbusto?
Un romanzo divertente e ironico, incentrato sulle vicende delle due protagoniste sempre in competizione tra loro, una storia d'amore che inizia in un modo un po'... particolare!






Ellie e Niky si son sempre spartite le attenzioni e facevano a gara a chi aveva la notizia più bella o sconvolgente da dare ai genitori.

Se Niky alle superiori prendeva un 8 nella materia in cui era più in difficoltà, Ellie lo stesso giorno prendeva 30 e lode ad un esame all’università così da oscurare non volendo la sorellina.

E quindi Niky vedeva sempre Ellie come se volesse toglierle importanza a qualcosa che lei teneva, Ellie invece si sentiva in colpa a “offuscare” la sorella.
Fino a quando non entra in scena Chris, che ignaro frequenta entrambe le sorelle….

Sarò completamente onesta, è un libro che non è mi è piaciuto.
L’ho trovato estremamente riassuntivo, con una trama ridotta all’osso e con una storia che non ti invoglia alla lettura, ma è talmente corto che lo leggi per capire come va a finire.

Prevedevo chissà quale scontro tra sorelle, problematiche o vicissitudini di incompatibilità dei caratteri.
Invece nonostante Niky ed Ellie siano due opposti, si adorano.
Si raccontano qualsiasi cosa e soprattutto Ellie si preoccupa di qualsiasi stato d’animo della sorella minore.

La trama non ha quella che chiamo io una dinamica temporale sufficiente per affezionarsi ai personaggi o alla storia, e l’assurdo “innamoramento” tra Niky e Chris è immediato e scontato, quasi da dire “Tseeeeeeeee come no…deiiii”.

Non ci sono state le tempistiche giuste, e non c’è stato uno svolgimento più ampio della storia..



venerdì 18 agosto 2017

OdioAmore di Penelope Ward

OdioAmore
Penelope Ward
Newton & Compton Editori
236 pagine
Romance

Trama:

Condividere una casa per le vacanze con un coinquilino sexy da morire dovrebbe essere un sogno che diventa realtà, giusto? Non se si tratta di Justin... l'unica persona che abbia mai amato... e che ora mi odia. Quando mia nonna è morta e mi ha lasciato metà della casa sull'isola di Aquidneck, c'era una trappola: l'altra metà appartiene al bambino che ha aiutato ad allevare. Lo stesso bambino che si è trasformato nell'adolescente a cui ho spezzato il cuore anni fa. Lo stesso adolescente che ora è un uomo con un corpo mozzafiato e una personalità complicata. Non lo vedevo da anni, e ora ci ritroviamo a convivere perché nessuno dei due è disposto a rinunciare alla casa. La cosa peggiore è che non è da solo. Ho capito presto che c'è una linea sottile tra amore e odio. Ho potuto guardare attraverso quel sorriso arrogante. Il ragazzino che conoscevo è ancora lì sotto. E anche il nostro legame. Proprio ora che non posso averlo, non l'ho mai desiderato di più.






Come prima cosa premetto che non posso fare un riassunto vero e proprio della storia, perché vorrebbe dire spoilerare il 70% del libro... il primo 30% invece si, dunque eccolo.

Amelia e Justin non si vedono da anni. Hanno avuto un'amicizia intensa che si poteva trasformare in qualcosa, se lei dopo aver scoperto un segreto non fosse scappata... ora dopo 10 anni di odio, Justin rivede lei. Lei rivede lui. Ma c'è di mezzo una ragazza... sapranno tornare al livello amicizia oppure resteranno al livello odio?

La Ward è una delle scrittrici estere più brave secondo me.
E questa meraviglia di storia non è un eccezione.

La storia è sviluppata in due tempi (come quasi ogni suo libro) il primo il confronto e il secondo la soluzione.
Nel primo tempo della narrazione si vedono due personaggi insicuri. Non sanno bene dove va a parare la loro intesa.. ma la frustrazione è alta. Penelope Ward sa come farti provare tutte le loro emozioni. Odio. Amore. Ansia. Gelosia. Frustrazione. Paura.



Nella seconda parte tutte queste emozioni sono moltiplicate per mille per via degli eventi che nascono.
Ma abbiamo anche un evoluzione dei personaggi... prima molto immaturi. Ora invece comprendono, capiscono meglio quello che vogliono dalla vita e come ottenerlo.



Nelle sue storia c'è sempre questa concezione. Prima si hanno personaggi immaturi. Poi con gli anni ed eventi che li cambiano drasticamente evolvono. Devono imparare a dare fiducia. Devono imparare a fidarsi. Devono imparare a contare gli uni sugli altri. E questa crescita emotiva e personale ci fa riflettere pure a noi perché è molto facile farsi le stesse domande che i personaggi si fanno durante tutta la lettura.

E poi... vogliamo parlare delle scene di sesso. Sono tre ma woooow... non sono mai volgari ma sono al 100% da togliere il fiato! Hanno una carica sessuale che ti travolge! Ma non solo quelle scene.. tutta la loro "storia" sessuale è un continuo "sali e scendi" di emozioni forti. Tipo montagne russe della voglia e dell'insicurezza!

Amo questa storia perché mi ha dato emozioni vere. Mi sono immedesimata in lei. Ho sentito tutte le sue emozioni. E questo poche scrittrici sanno farlo.

Faccio i miei complimenti per questa storia e do 5 farfalline meritatissime!


Alla prossima Girls! ;)








giovedì 17 agosto 2017

Lo specchio dell'anima di Alda La Brasca

Occhi di zaffiro
Alda La Brasca
Self
375 pagine

Trama:

Richard Duval, un uomo freddo e duro torturato da un passato doloroso che forse ha segnato, in modo indelebile, la sua anima. Julia Bolivia, donna fiera e coraggiosa da sempre al servizio dell'aristocrazia, intuisce che sotto la maschera di cinismo dell'uomo si cela un animo nobile. Le paure e le ombre del passato potrebbero determinare il loro futuro. Solo l'amore potrà cambiare il destino delle loro vite.



Serie Occhi di Zaffiro: 

#1 - Segreti D'amore 
#2 - Lo specchio dell'anima 
#3 - (Inedito) 





<Corteggi sempre il pericolo, ragazza.>

Lo specchio dell'anima è il primo romanzo di Alda La Brasca che leggo.
È il secondo libro della serie e normalmente dovrebbe essere letto dopo "segreti d'amore", il primo della serie, ma visto che io sono parecchio strana ho iniziato con questo.

Che l'autrice mi perdoni! Rimedierò il prima possibile. Sono troppo curiosa di leggere di Crystal e David!!

Ora parliamo del libro.
La narrazione parte da un evento accaduto anni prima della storia che andremo a leggere. Troviamo il protagonista, Richard, spaventato e rinchiuso in cella che cerca di resistere per amore della sua famiglia.

Questi eventi tormenteranno il futuro duca per quasi tutto il libro.
Solo una persona riuscirà a cambiarlo, e questa è Julia.
Lei è una ragazza intelligente e caparbia che, pur avendo vissuto i suoi traumi, ha uno spirito avventuriero e temerario che la porteranno a seguire il suo cuore sempre comunque, proprio per questo la maggior parte di volte si metterà nei guai.

< «Cosa potete saperne voi dei nobili se avete scelto uno stile di vita che è contrario a ogni tipo di legge? Per realizzare i sogni bisogna lottare e affrontare la vita con lavoro e sacrifici, tutte cose che voi non avete mai fatto, scegliendo la strada più semplice.»>

Il loro primo incontro è avvenuto a casa Vumont circa un anno prima.

L'attrazione fa subito da padrone e quando al nuovo Duca servirà una governante a Crystal verrà il lampo di genio. Chissà se la sua idea riuscirà a rendere finalmente felice il suo amato fratello?

< «Vi ringrazio per avermi soccorso e per avermi portato qui incolume, ma adesso vi chiedo gentilmente di lasciarmi riposare, Vostra Grazia. Buona Giornata.» 

Richard stava per replicare, ma in un lampo si ritrovò con la porta a un palmo di naso. Gli aveva chiuso l’anta in faccia. 
«Dannata donna.» S'infuriò Richard. Lo aveva fatto senza il minimo riguardo alla sua persona e a chi aveva davanti. Sbuffando andò via. Ma che andasse al diavolo, tutto ciò che riguardava quella donna gli interessava ben poco.>


Tra segreti da scoprire, banditi da stanare e incubi da cancellare ci ritroveremo a leggere il romanzo senza poterci staccare.

Da amante degli storici quale sono durante la lettura mi sono dovuta fermare tante volte per rendermi conto che non stavo leggendo qualcosa di Lisa Kleypas, ma di un autrice italiana alla sua seconda pubblicazione.
Ho fatto le 4:00 del mattino per finirlo, appena ho visto l'ora non ci credevo!

Non ci sono parti in cui vengono narrate eventi storici. L'unica cosa che si sa è che siamo nella Francia del 1819.

Ho adorato i battibecchi fra Roger e Carole. E Pascal :heart: non so cos'altro dire. Direi che un cuore rosso basti per far capire che il mio personaggio preferito.

Mi è piaciuto davvero tanto e ho l'impressione che ci sarà un altro libro tra la bella contessina e un bel paio di occhi zaffiro. Non vedo l'ora di leggerlo !!!



Elisa

mercoledì 16 agosto 2017

Changed di Julia B. Williams

Changed
Julia B. Williams
Autoconclusivo
Self
331 pagine

Trama:

«Fai la tua mossa, ma falla in fretta. Le regole sono cambiate, io le ho appena cambiate. Te lo chiederò un'ultima volta, non sprecare quest’occasione: che cosa vuoi da me, Daniel?»

La vita per Daniel Thompson, leader e batterista dei Cerebro, è il palcoscenico sul quale si esibisce. Suonare gli riesce naturale, le donne si gettano ai suoi piedi e vive seguendo un'unica regola: il domani non esiste. Il presente, ecco che cosa conta davvero. Quando Leda Seaworth posa il suo sguardo glaciale sulla rockstar, il predatore che è in lui si risveglia e decide di darle la caccia. Nessuna donna l'ha mai messo da parte. Nessuna donna è mai riuscita a tenergli testa. Nessuna donna l'ha mai sfidato al suo stesso gioco. Leda cambierà tutto. Come in una partita a scacchi, mossa dopo mossa, Daniel inizierà a capire qualcosa che sconvolgerà per sempre il suo mondo e le sue convinzioni. La vita di entrambi diventerà il terreno di gioco perfetto per un'ultima partita, quella più importante. Leda e Daniel dovranno decidere cosa sacrificare, la scelta spetterà solo a loro e non sarà affatto semplice. Cambiare strategia sarà la mossa vincente?





Care Girls, oggi voglio parlarvi di questo meraviglioso libro scritto da Julia B. Williams, la seguo dai suoi esordi e, pur raccogliendo un grande consenso dalle sue affezionate lettrici, è rimasta comunque una persona genuina, dolcissima e umile, cosa molta rara da trovare nelle autrici ultimamente… Ma torniamo al racconto, leggendo la trama si può pensare alla solita storia tra il cantante super figo e la ragazza che lo snobba per essere notata…ebbene, niente di più errato!!! I due protagonisti si incontrano in un contesto che ha dell’esilarante…Leda, per far compagnia alla sua amica e giornalista Amanda, va al concerto dei Cerebro. A causa di un “bisognino” impellente si reca al bagno ma….uscendo, meraviglia delle meraviglie, si trova dinnanzi Daniel, il batterista del gruppo, alle prese con un incontro ravvicinato non con una, ma con ben due donne!!! Per Leda tutto questo ha dell’incredibile, le sembra di essere la spettatrice di un film porno, così di tutta fretta scappa via…

Daniel la nota subito, la sua bellezza non passa inosservata, i suoi occhi sono qualcosa di unico e raro, Leda è affetta da eterocromia, una particolarità che rende il colore degli occhi uno diverso dall’altro.

L’uomo ne rimane così colpito che vuole conoscerla a tutti i costi!!! Inizia quindi una estenuante caccia…la vuole nel senso biblico della parola, solo così potrà far sparire quella “fame” che ha di lei…una sola scopata, così come fa abitualmente con tutte le ragazze che si buttano ai suoi piedi…

Leda pur provando una forte attrazione per quest’uomo bellissimo, il cui corpo sembra un’opera d’arte, vuoi per la possente muscolatura, vuoi per i tatuaggi che ne disegnano in maniera magistrale la figura, non vuole cadere nella sua rete e così, con frasi al vetriolo lo tiene a debita distanza!!! Ma si sa, nulla si può dinnanzi allo sconvolgimento dei sensi, così dopo un tira e molla, i due finalmente si lasciano andare alla passione più sfrenata!!! Daniel è un uomo dai sani appetiti, è irruento, passionale...

<<Leda, ti voglio…nuda…Ti voglio vedere nuda…>> sussurrò con voce erotica, meravigliosamente erotica, irresistibilmente erotica. Avevo l’impressione che se si fosse impegnato abbastanza, mi avrebbe fatta venire anche solo utilizzando le corde vocali. 

Ma sarà l’avventura di una sola notte?? Daniel sazierà la sua “fame”?? E Leda, che sembra così dura, algida e inavvicinabile, riuscirà a fare emergere la sua vera personalità??

Questa è una storia di quelle che si leggono con tanta emozione, proprio per le diverse particolarità dei protagonisti. Leda si porta sulle spalle il peso di una famiglia “ingombrante” da cui scappa da qualche tempo e per questo ha innalzato un muro davanti a se, Daniel, invece, vive la fama e il successo con l’arroganza tipica delle rockstar. Sotto questo suo modo di fare, si nasconde in realtà un uomo sensibile e con delle fragilità che, mie care Girls, amerete capitolo dopo capitolo. Certo, ci sono dei passaggi in cui l’ho maledetto più di una volta…


” Mi ha sedotta e abbandonata per il mio bene? Mi ha rincorsa per giorni e dopo aver disintegrato ogni singolo brandello della mia ritrosia, ha ottenuto ciò che tanto aveva desiderato: Una scopata da undici, una scopata talmente memorabile che appena finito di eiaculare se l’è data a gambe. Come ha anche solo potuto considerare che quell’atteggiamento potesse essermi di qualche beneficio? “ 

Questo giusto per darvi un “assaggio” della sua stronzaggine!!!!

Non mancheranno i momenti di commozione legati alla dolcissima figura della piccola Chloé, una ragazzina che suo malgrado sarà il filo conduttore che legherà Daniel a Leda. Un piccolo appunto vorrei farlo, avrei voluto che la parte finale fosse un tantino più approfondita, resta comunque a prescindere un libro che consiglio di leggere nella maniera più assoluta, perché i "cambiamenti" in senso positivo, possono avvenire...

Termino qui riportando le parole della canzone che Daniel scrive per Leda, parole che noi donne vorremmo ci venissero dedicate almeno una volta nella nostra vita…

I tuoi occhi sono la mia canzone, il tuo corpo è la culla nella quale dormo, il tuo sorriso è l’espressione nella quale annego, il tuo ricordo tiene viva la mia speranza.









martedì 15 agosto 2017

Io credo in te di Emanuela Guzzetta

Genere: Romance 
Prezzo:2,99



Sinossi:

Catherine frequenta l'ultimo anno del College insieme alla sua migliore amica Isabelle. Proprio il primo giorno di scuola, durante la lezione di arte, si accorge di uno studente che lei non aveva mai notato in quattro anni, Kaleb, un ragazzo bellissimo. Tra i due è subito feeling e con il passare dei giorni si accorgono di piacersi molto ed anche i loro rispettivi sentimenti crescono. Ma come spesso accade, l'imprevisto è dietro l'angolo! Sul loro cammino incontreranno diversi ostacoli che metteranno a dura prova i due ragazzi! I rispettivi sentimenti saranno abbastanza forti da resistere agli urti della vita? Riusciranno a vivere in completa serenità il forte legame che da subito li ha avvicinati? 








Estratto:

«Hai dimenticato una cosa.» Sussurra Kaleb. 
«Che cosa?» Domanda la ragazza. 
Lui si avvicina lentamente al suo viso chiudendo gli occhi. Catherine fissa con attenzione ogni suo movimento ma poi chiude gli occhi e lascia che quelle labbra morbide aderiscano alle sue. 
«Ti faccio sentire una cosa.» 
Sussurra Kaleb allontanandosi leggermente dalle sue labbra ed è allora che prende la sua mano portandosela all'altezza del cuore. Catherine, interdetta, fissa la mano e immediatamente sente il cuore di lui battere all'impazzata. 
«Questo succede solo quando sono con te.» Ammette lui fissandola dal basso. Catherine alza la testa e lo fissa nei suoi occhi grigi. 
Lui stinge la mano di lei come se fosse qualcosa per lui caro.










Biografia:

Mi chiamo Emanuela e abito in un paese in provincia di Vicenza. Ho coltivato la mia passione verso la scrittura all'età di dodici anni. Ho sempre immaginato la scrittura come un dono. Ogni storia che scrivo mi fa creare un nuovo mondo dove sono io a decidere il destino delle persone. Il mio sogno è quello di diventare una scrittrice e una regista, spero di realizzarli un giorno.







Un amore impossibile da dimenticare di V.F. Leon


Titolo: Un amore impossibile da dimenticare
Autrice: V. F. Leon
Editore: Self Publishing
Genere: Contemporary Romance
Pagine: 260
Prezzo ebook: euro 1,99
Data di uscita: 1 giugno 2017 (edizione 2017)



Sinossi

Sembrava facile dare un taglio netto al passato ma, a volte, l’imprevisto è dietro l’angolo…
Elisabeth si era trasferita a Parigi tre anni prima per diventare una chef.
Aveva lasciato la famiglia e gli amici a New York, senza raccontare a nessuno il vero motivo della sua partenza. Era un segreto che avrebbe voluto dimenticare...
Non immaginava certo di tornare così presto e neanche che il passato le sarebbe ripiombato addosso.
David si era rassegnato a lasciarla andare ma, ora che è tornata, è deciso a riconquistarsi almeno la sua amicizia. E forse anche qualcosa di più…
Quanto può essere difficile ricostruire qualcosa di importante, quando hai fatto di tutto per distruggerlo?
Ma si sa, a volte l’odio e l’amore sono solo due facce della stessa medaglia…



lunedì 14 agosto 2017

LOVE IS A DANGEROUS GAME di Giuseppina Vitale



Titolo: Love is a dangerous game

Autrice: Giuseppina Vitale

Data di pubblicazione: 21 giugno 2017

Genere: Young Adult

Formati disponibili: Kindle/ Cartaceo

Prezzo: € 0,99



 Autoconclusivo



TRAMA:



Alice è una liceale tutto pepe al quarto anno di ginnasio che sogna di fare l’attrice. Dalla tenera età di cinque anni non fa altro che seguire corsi per raggiungere il suo obiettivo. La sua occasione arriverà un giorno di fine estate, quando si presenterà a un casting per l’agenzia di moda più famosa di Milano. Quale modo migliore per entrare nello showbiz se non la passerella? All’inizio del nuovo anno scolastico conoscerà Erick Riva. Il classico ragazzo schivo e diffidente. Cosa nasconde il nuovo arrivato? Perché sembra avercela con il mondo intero? Riuscirà la ragazza a scalfire la sua corazza?





La protagonista di questa storia è Alice Colombo, una diciassettenne che sogna di entrare a far parte del mondo dello spettacolo e, come per magia, un giorno le sembrerà di realizzare il suo sogno entrando a far parte di un cast di ballo con un famoso, giovane e sexy maestro di nome Federico Leone. Tra i due nasce subito un’attrazione reciproca e, sinceramente, a me era pure piaciuta subito questa coppia che si stava per formare, fino a quando non entra in scena il tipico figo, schivo e inizialmente scorbutico Erick Riva. 
Potrebbe sembrare una delle solite “storie a tre”, ma in questo caso è Alice che inizialmente sembra aver trovato, oltre alla soddisfazione professionale, anche il vero amore… Se non fosse per quello sguardo incontrato quella sera al pub che continua ad attraversare i suoi pensieri… 
Nasce in lei una sorta di lotta interna, nonostante si senta felicemente fidanzata con Federico. Poi tutto accade una sera quando la coppia esce e al bar ritrova un gruppo di amici. Ed ecco che a causa del tanto famoso, quanto odiato “gioco della bottiglia” Alice si ritrova a dover baciare niente po’ po’ di meno che Erick! Inevitabile la scenata di gelosia di Federico e una litigata che segnerà per sempre il loro rapporto. 

Dico la verità, fino ad un certo punto della storia non ero molto presa dagli avvenimenti perché fino a qui non era successo nulla di così eclatante e tutto assomigliava ad altre storie già lette. Poi per fortuna è entrato in scena il passato di Alice che, anche se detto così può sembrare sempre la solita storia “trita e ritrita”, questa volta parla di qualcosa di diverso, un segreto che Alice si porta dentro da quando era piccina e che a nessuno, nemmeno alla sua migliore amica Miriam, ne aveva mai parlato. 
Alice e Erick hanno in un certo senso un passato molto simile, seppur Alice non ne abbia mai risentito grazie all’amore incondizionato dei suoi genitori, per Erick non è successa la stessa cosa. Lui e la sorella erano orfani di madre e il loro padre, Achille Riva famoso regista di film, li aveva abbandonati da piccoli preferendo il successo e la fama. 
Ed ecco svelato il motivo per cui Erick non vedeva mai di buon’occhio la gente famosa e per egual ragione inizialmente non voleva aver nulla a che fare con Alice. 


“Lei era una star e io l’avrei odiata per questo”. 



Vorrei raccontarvi di più per farvi capire il motivo per cui la seconda metà del libro mi ha fatto cambiare idea positivamente, ma non voglio rischiare di cadere in spoiler e allora vi dovrete fidare della parola e se, leggendolo, inizialmente lo troverete “poco originale” vi invito a non lasciarlo e dare il tempo alla storia di fiorire. 
Romanzo che dunque nel complesso posso definire piacevole, con una scrittura semplice e adatta a tutti; lo potrei definire come un young adult con un pizzico di romance, un inno alla vita per la forte voglia di veder realizzati i propri sogni affrontando le difficoltà. Una forza d’animo che permetterà ai nostri due protagonisti di vedere sempre più vicina quella “luce in fondo al tunnel” che inizialmente sembrava loro così lontana. 



Alla prossima Bookish!
















Note sull'autrice:

Giuseppina Vitale nasce a Nocera inferiore l’8-07-1986. Si avvicina alla scrittura nell’adolescenza pubblicando piccoli racconti e poesie sul web. Abbandona gli studi dopo il diploma continuando segretamente a dedicarsi al suo sogno: scrivere un libro. All’inizio del 2015 pubblica il suo primo romanzo “Il diario di S.” Ha pubblicato un ebook con la Rizzoli “Dirsi addio fino a domani” a novembre del 2016.








domenica 13 agosto 2017

Per Combatterti di Chiara Cilli

Buongi Giorno Bookish!
Bentornate all'appuntamento fisso ogni qual volta esce un libro di Chiara! La doppia recensione è assicurata e noi Bookish non vediamo l'ora di poter condividere con tutti voi la nostra recensione e opinione su questo favoloso libro!
Mary e io abbiamo voluto far due versioni differenti: Lei analizzando il personaggio di Nadyia e io quello di Andrè.

Autrice: Chiara Cilli
Data di uscita: 7 Agosto 2017
Editore: Self


TRAMA:

Nella mia mente sento ancora il riverbero delle frustate.
Ogni giorno i segni sulla mia pelle mi ricordano quello che lui mi ha fatto.

Ho dovuto lasciarla, o saremmo morti.
Credevo sarebbe tornato per portarmi via. Ma non l’ha fatto.

Ora devo concentrarmi sul mio scopo.
Ora appartengo alla Regina.

È arrivato il momento di punire coloro che mi hanno fatto del male.
Il momento di affrontare il mio primo incarico è arrivato.

Non importa se mi ritroverò Nadyia tra i piedi.
Ma non sarò mai in grado di uccidere colui che ho amato.

Avrò la mia vendetta.


Dark Contemporary Romance
Questo romanzo contiene situazioni inquietanti, scene violente e omicidi. 
Non adatto a persone suscettibili ai temi trattati. +18



Serie Blood Bonds

Trilogia su Henri:
#1 Soffocami
#2 Distruggimi
#3 Uccidimi (estate 2016)

Trilogia su André:
#4 - Per Addestrarti
#5 - Per Combatterti 
#6 - 

Trilogia su Armand:
#7 -
#8 -
#9 -

+ Altri libri







 “Lo odio, lo amo, mi ha fatto del male, voglio il suo bene, mi ha respinta, voglio un suo abbraccio” 

Sono le parole che girano nella testa di Nadyia in una girandola di emozioni che l’annientano… 
In questo libro mie care Girls, scopriamo una Nadyia che di combattivo ha ben poco, la cocente delusione nel vedersi consegnare da Andrè alla Regina, è stato per lei un vero colpo al cuore. Umiliata nel corpo e nello spirito dalla persona a cui lei aveva dato tutta se stessa, la ragazza perde quella combattività che l’ha contraddistinta nel precedente libro….risulta fragile e niente sembra scalfirla, questo sino a quando non le viene chiesto di compiere un’azione come prova finale di fedeltà nei confronti della Regina. 

Il passato la travolge come un treno in corsa, tornare nella sua città, vedere di nascosto le persone che ama, la sua famiglia, accendono in lei una scintilla che ahimè, viene spenta nel momento in cui Andrè le consiglia prima, e le ordina poi, di attuare l’orrido ordine della Regina,. Lei è irremovibile, non vuole diventare un’assassina, uccidere una persona a lei cara non rientra nei suoi schemi. Inizia così una lotta interiore in Nadyia, una parte di lei vorrebbe obbedire all’ordine di Andrè, ne andrebbe della sua stessa vita, l’altra invece, complici i ricordi del passato, della sua infanzia, rifiuta in maniera categorica l’azione da compiere.

Scopriamo una Nadyia più riflessiva, i suoi flashback ci mostrano una ragazza solare, felice, realizzata nella vita e negli affetti…L’odio/amore che prova nei confronti di Andrè sembra intensificarsi man mano che i ricordi affiorano nella sua testa, le cose che ha perduto in nome di una vita fatta di lotta e di sangue. Inizia così ad indossare una maschera, mentire, questa è l’unica cosa da fare per salvare chi invece dovrebbe uccidere. 

Riuscirà nel suo intento?? 

E’ in questa parte del libro che rivedremo la combattiva Nadyia, dove la vendetta, in nome di un amore perduto, la renderà dura come una pietra, priva di emozioni se non quella di vendicarsi per ciò che le è stato tolto, perché mie care Girls, sarà proprio questo a darle quella scintilla di vita in un corpo ormai morto… La sua fragilità è qualcosa che non mi aspettavo di vedere in questo punto della storia, sembra vivere in un limbo…l’abbandono di Andrè l’ha segnata profondamente, prende vita solo in quei pochi momenti di intimità, nella speranza che lui possa combattere insieme a lei e vivere una vita insieme. 

Anche questa volta Chiara Cilli è riuscita a colpirmi al cuore, Andrè, il fratello senza emozioni è in realtà un uomo che sa amare, in maniera contorta e problematica, ma ama Nadyia di un amore profondo… Non vedo l’ora di leggere il continuo della storia, perché ne sono sicurissima, ci sarà un finale da rimanerci secchi!!!! I propositi ci sono tutti, per cui non ci resta che aspettare con santa pazienza la fine dell’anno.
 Il mio voto per questo libro è:



Alla fine del capitolo di Per Addestrarti lasciamo una Nadyia sofferente fisicamente dopo esser stata fustigata ripetutamente da Andrè per il volere della Regina.
La speranza di Nadyia è quella che Andrè ritorni da lei per riprendersela, per "stare assieme"......povera illusa...la mente di Andrè non partorisce quest'idea.
Lui pensa di poterla dimenticare, questo legame non riesce a spiegarselo, e la parte di impatto che mai mi sarei aspettata è il confronto, le confidenze che Andrè ha con il fratello Henry.
Credetemi, se vi aspettate due pacchette sulle spalle di incoraggiamento e parole sussurrate tra i due fratelli...bhè avete sbagliato libro, questi due se ne daranno di santa ragione tra una parola ed un'altra.
Non vi svelerò nulla della conversazione ma sappiate solo che .... Wow!!

La personalità di Andrè in Per Combatterti si palesa in due versioni contrastanti:
  1. la prima è quella dell'assassino, crudele, spietato, lucido in ogni azione e senza rimorsi o ripensamenti.
  2. la seconda è quella più emotiva, quella che spera in un futuro, quella che si permette di lasciarsi andare in Nadyia e si preoccupa per la sua vita.
    La gelosia di Andrè è celata in freddure e azioni "marca territorio", quando si ritrova casualmente Nadyia nella stessa stanza, il livello di intolleranza e insofferenza schizza alla stelle, potrebbe uccidere chi le sta vicino, e in questo caso la ragazza si ritrova sotto il tetto del suo ex fidanzato Mark.
Quando i due si ritrovano a compiere missioni differenti, ma nello stesso luogo, l'Andrè freddo fa trasparire a tratti la sua parte emozionale, chiedendo a Nadyia di non ultimare il suo compito perchè non vuole rinunciare a lei, non vuole perderla.
Sa che la ragazza rischia di non portare a termine il suo incarico, e se non lo farà la Regina non avrà pietà di lei, la eliminerà senza esitare.

Andrè ha una missione da compiere, distruggere i fantasmi del passato è una priorità assoluta e , nonostante l’amore che prova per lei, fa violenza su se stesso affinchè possa portare a termine i suoi piani, poco importa quanto lei possa soffrire.  

Come sempre la scrittura di Chiara è un marchio che la caratterizza, alcuni episodi sono agghiaccianti, tremendi, e la descrizione della scena finale del libro  è talmente vivida e da brivido, che sembrava di essere li su quella sala da ballo a vedere con i propri quello che stava succedendo, (magari nascosto dietro una tenda in apnea per non farsi sgammare da Andrè versione IceMan!)

Il ritorno a casa di Andrè dai suoi fratelli è un qualcosa che ti lascia di sasso, ti fa venire un magone che non vi posso spiegare accuratamente per rischio spoiler =( ma che non pensavo potesse succedere.
Ma Chiara ha sempre questi colpetti di scena percui nulla è mai per scontato...anzi..quando pensi di averci capito qualcosa...eccolllà che non è così!

Questo secondo libro della trilogia sul più piccolo dei fratelli Lamaze prepara quello che sarà per me il libro contenente una delle battaglie più travolgenti e sconvolgenti.