venerdì 17 novembre 2017

La villa in Vita di Luca Bonardi

Titolo: La Villa in vita
Autore: Luca Bonardi
Editore: PubMe
Anno di pubblicazione: 2017
Genere: Thriller-Horror
Formato: Ebook e Cartaceo
Pagine: 168 formato kindle
207 formato EPUB 2 (Adobe DRM)
208 Cartaceo

Prezzo: 2,99 € - Ebook
10,99 € - Cartaceo

Trama: 

Un’Entità di pura energia nasce in una casa in costruzione vicino New York, grazie all’amore dei proprietari Brian e Marianne Landson, con i quali vive in pace e armonia e che considera come la sua famiglia. Quando vengono a mancare a causa del tempo che avanza, lo Spirito della Villa, come accade a noi esseri umani, scopre i sentimenti dell'abbandono, della solitudine, fino alla disperazione. Arriva così in uno stato di "non vita", in un limbo, prossimo alla definitiva dissoluzione. L'incontro casuale con la famiglia Ocean che acquista la residenza dopo anni di incuria, trasmette nuovamente all’Entità gli stessi sentimenti sinceri di amore. Ciò la risveglia da un torpore durato troppo a lungo, ma il rientro nella dimensione terrena non sarà così scontato. L’Entità proverà con incredibili sforzi a tornare nella sua struttura fisica, ritrovandosi a dover combattere le forze oscure che nel frattempo hanno preso possesso della Villa. Una lotta contro il tempo la vedrà protagonista nel provare a salvare la famiglia Ocean, in balìa delle forze maligne che lei stessa ha permesso di far entrare nei suoi confini anni addietro. Con una narrazione fantastica e introspettiva, si vuole evidenziare il concetto generale della vita e dei sentimenti che, al pari del mondo animale, non costituiscono una prerogativa degli esseri umani. Ogni cosa che vive prova emozioni anche se spesso non ce ne rendiamo conto, o non lo vediamo. E perché no? Ciò magari vale anche per un puro Spirito…







Cenni biografici

Luca Bonardi è nato il 17/03/1984 a Kuwait City, ma vive a Roma dove ha conseguito la Laurea in Giurisprudenza. La Villa in vita è la sua terza pubblicazione, dopo il romanzo thriller d’esordio intitolato "Inaspettatamente a Orion Lake", tradotto in lingua spagnola, e l'antologia thriller/horror "I Racconti della notte". E’ un grande appassionato di cinema, musica, fotografia e della letteratura in generale con un particolare riguardo verso i generi thriller, horror e fantastico.

 


Contatti

Twitter: @bonardi_luca
Instagram: @nat_avantgarde
Pagina Facebook: Luca Bonardi - Autore
https://www.facebook.com/LibridiLucaBonardi/





giovedì 16 novembre 2017

Parlami d'Amore di Helen J. Evans

 Buongi Giorno Bookish!!
Oggi vi recensisco questo libro di Helen J. Evans intitolato Parlami d'amore.
La lettura scorre veloce e la trama non è nulla di particolarmente nuovo, ma se siete in cerca di un libro da leggere coccoloso in una serata particolarmente solitaria, ve lo consiglio.



Parlami d'amore
Helen. J. Evans
248 pagine
Self
Autoconclusivi

TRAMA:

Amy Walsh ha tutto quello che desidera: una carriera in una casa editrice, alcuni romanzi pubblicati in libreria e soprattutto ha James, il ragazzo con cui sta dai tempi dell’università. Ha intenzione di costruire insieme a lui una famiglia, e sta facendo mille sacrifici per riuscire ad avere il matrimonio che ha sempre sognato.
Ma quando Amy scopre che James la tradisce, tutto il suo mondo crolla come un castello di carte. Distrutta dal dolore e dalla delusione, si rifugia a casa dei suoi amici Katy e Richard nel paesino di Dilton Marsh, e proprio lì incontra Matthew. E, nonostante il cuore spezzato, forse Amy riuscirà a ritrovare la fiducia nell’amore.







Amy lavora per una casa editrice, sistema le bozze di autori self ed è piuttosto brava nel suo lavoro.
Ha la passione per la scrittura e, con la stessa CE per la quale lavora, ha un contratto come scrittrice per libri che sono stati un successo, firmati con  nome e un cognome che non riportano a lei.

E' una ragazza bella e solare, ha tutto quello che potrebbe desiderare dal punto di vista sentimentale... presto deve convolare a nozze con James l'amore della sua vita.
I due fidanzati si vedono poco, James è spesso via per lavoro, con la scusa di guadagnare di più per poter permettere ad entrambi un matrimonio da favola e una vita spensierata. Amy si rassegna al fatto di aver l'amato poco presente a casa ,anche se la solitudine si fa sentire spesso.

Ma il colpo di scena avviene quando l'amica di tutta la vita, Katy, si presenta in città e la porta fuori a cena in un ristorante messicano per farla svagare un pochetto e non farla rimanere a casa in solitudine.
Chi beccano le due al ristorante???

James con un'altra! Mano nella mano ed effusioni a mille!
L'altra è niente di meno che la collega antipatica di Amy, Stephanie. 

Presa dallo sconforto e dai bicchieri di vino di troppo, Amy si sveglia con  Katy in treno diretta verso il paesino dove abita la sua migliore amica con il marito.

Per riprendersi dalla tremenda delusione, per qualche giorno Amy rimane dall'amica. Lì conosce i colleghi di lavoro del marito e i suoi vicini di casa, tra di loro c'è Matthew, un avvenenete giornalista che fa capire ad Amy di esser interessato a lei, e diciamoci la verità...nemmeno lei disdegna le sue attenzioni!

Non voglio raccontarvi troppo e spoilerarvi l'epilogo del libro.
Quindi vi dico solamente che ci sono scene e dialoghi dal sorriso assicurato, il libro si legge in una manciata di ore e la trama è lineare.
Ci si trova a tifare per Amy e ad odiare James dal profondo del cuore.
L'empatia con i personaggi è assicurata.
L'unica pecca...il finale ossuto!! Avrei gradito un ulteriore "incicciotimento" dell'epilogo.







mercoledì 15 novembre 2017

Review party: Scars di Catherine BC & Emma Altieri

Titolo: Scars
Autore:  Catherine BC & Emma Altieri
Genere: Romance
Editore: Self - publishing
Data di pubblicazione: 20 Ottobre 2017 -Ebook & Cartaceo-
Cover book artist: Sherazade digital art

Trama: 

Samuel Adams è appena tornato dall'Afghanistan, gravemente ferito dallo scoppio di una mina, le cui schegge gli sono entrate nell'anima, cambiandolo. Ha perso degli amici e porta sulle spalle il peso d’essere sopravvissuto. Sta cercando di mettere insieme i frammenti dell’uomo che era stato oltre le delusioni e il dolore che la vita gli ha portato. In questo viaggio alla ricerca di se stesso incontra Lois, testarda, volitiva, ferita nell'orgoglio, ma piena di voglia di vivere. 
Lei e Sam si trovano a essere vicini di casa e complici in una sorta di iter terapico alternativo che l’ospedale sta sperimentando sui vari traumi che caratterizzano chi torna dal fronte. L’amore arriva inaspettato e travolgente. 
Si nutrono l’uno dell’altra, trovando il senso dei loro giorni nello stare insieme. Tuttavia, un inganno serpeggiante sembra minare la loro felicità, il seme del tradimento trova terreno fertile nell'insicurezza di Sam e tutto sembra cadere inesorabilmente, come un fatuo castello di carta. Amore, tradimento, amicizia e dolore si alternano in questo romanzo, lasciando alla fine la speranza, la stessa che ha ognuno di noi nel trovare una panacea per le proprie cicatrici.






Possono due anime ferite, se pur in maniera diversa, incontrarsi e trarre forza l’una dall’altra?? Questo è quello che succede a Samuel e Lois, lui un ex soldato tornato dall’Afghanistan ferito nel corpo e nello spirito e Lois, scappata con il suo bimbo di pochi mesi dopo aver visto il compagno insieme all’amante. Scappa Lois, con la rabbia e la delusione nel cuore, dopo aver sentito le parole del padre di suo figlio, un uomo rimasto con lei solo perché incinta, un uomo a cui non importa nulla, neanche del bambino… Trova rifugio a casa della sua amica Chloe che l’accoglie a braccia aperte e così, piano piano Lois inizia a costruirsi una vita mettendo da parte la sua passione per la fotografia e iniziando a lavorare come infermiera in un ospedale. Nel residence dove vive, fa amicizia con Berenice, una dolce signora che l’aiuta a prendersi cura del bambino quando lei è impegnata con il lavoro, lei è la madre di Sam, un soldato ferito in guerra. Lois e l’uomo non si sono ancora incontrati ma lo faranno in ospedale, proprio in virtù di un progetto terapeutico lei dovrà fargli delle foto , un modo per far sì che lui possa vedersi e accettare il proprio corpo martoriato e vivere serenamente la sua nuova condizione di vita, cosa che lui, come ovviamente succede a chi è vittima di ferite invalidanti, non accetta nella maniera più assoluta!!


Sam è un uomo doppiamente ferito, dal ritorno dalla guerra scopre che la donna che ama e che doveva sposare si è rifatta una nuova vita, ha un nuovo amore, lui che credeva che lei potesse essere la cura per il suo spirito, si sente sprofondare in un baratro di solitudine e di amarezza, aggravando ancora di più la sua depressione. Quando gli viene proposto questo nuovo progetto terapeutico, rimane titubante, ma dato che sarà Lois la fotografa, accetta, quella ragazza gli piace, lo tratta come una persona normale, senza mostrare pena dinnanzi alla sua disabilità.


I due iniziano a frequentarsi, Sam piano piano si apre a lei, il suo “non sentirsi uomo” comincia lentamente a scemare, lei riesce a mettere in luce tutto il bello che lui ha dentro. Ma si sa, come da manuale, nulla fila liscio come dovrebbe, sarebbe tutto troppo scontato… Un uomo si intrometterà nella vita di Sam, seminando odio, rancore e distacco tra le due anime affini…

Care Girls, questo libro racconta una storia che vi toccherà nel profondo, leggere del dolore di Sam, della sua non accettazione del proprio corpo, del suo non sentirsi uomo, del suo negarsi all’amore proprio perché non riesce per primo ad amare se stesso, è una cosa che fa stringere il cuore. Nonostante sia circondato dall’affetto della madre, l’insicurezza resta una costante nella sua vita…odia la pietà verso di lui, odia la sensazione di essere un peso o un motivo di imbarazzo verso gli altri e quando invece vede negli occhi di Lois un rispetto che piano piano si trasforma in qualcosa di più, non riesce a capacitarsene…lei lo guarda e lo tratta con amore, ammira il suo corpo perfetto nelle sue imperfezioni, bacia quelle cicatrici quasi come a volerne lenire il dolore e lui, a sua volta, non può che amare questa donna così speciale che gli ha di nuovo fatto battere il cuore nel petto, facendolo uscire dal quel tunnel di desolazione dove non vedeva via d’uscita.

“Così era stato fare l’amore con lei, vivere oltre il mio corpo imperfetto nella perfezione del suo, nella luce di chi mi aveva fatto uscire dalla mia tenebra personale”.

Soffrirete quando i due per colpa di un essere dall’animo cattivo e rancoroso, vedranno il loro amore finire in un modo assurdo…l’insicurezza di Sam ritornerà più forte di prima, accompagnata da una gelosia accecante che non gli farà vedere al di là del proprio naso e a farne le spese sarà proprio Lois, accusata di colpe mai commesse…


Il libro è scritto in maniera fluida e tratta gli argomenti delicati in maniera egregia, quasi in punta di piedi, con una forma di rispetto che ho apprezzato tantissimo. Le situazioni vengono raccontate da entrambe le parti, in modo che il lettore capisca sia la componente psicologica di Sam che di Lois, facendoceli amare, se possibile, ancora di più. Credo nelle seconde possibilità che la vita ci dà dopo tanto soffrire, basta solo saperle cogliere e crederci sino in fondo…Ognuno di noi ha le proprie cicatrici, chi in maniera più profonda, chi meno, chi le ha nel corpo, chi invece nello spirito, a mio avviso le più deleterie, proprio perché scavano sino ad indurirci il cuore e a innalzare muri invalicabili. Voglio terminare questa mia recensione con un pensiero estratto dal libro, parole bellissime che spero mie Girls, farete vostre…
“In qualsiasi cicatrice, sia del corpo che dell’anima, c’è qualcosa di bello. Una cicatrice significa che la ferita si è chiusa, che è guarita fortificando lo spirito per andare avanti e vivere”.












martedì 14 novembre 2017

SOLO NOI NELL’UNIVERSO di Elle Eloise

***RECENSIONE IN ANTEPRIMA***




TITOLO: SOLO NOI NELL’UNIVERSO

AUTRICE: Elle Eloise

GENERE: Contemporary Romance

SERIE: How to disappear completely (vol. 4)
COLLANA: Mira
EDITORE: Delrai Edizioni

NR PAGINE: 400

DATA PUBBLICAZIONE: 15 Novembre 2017 in ebook e 25 Novembre 2017 in cartaceo



TRAMA:


Guardare la vita con l’occhio della cinepresa è come trasformare la realtà in una favola. È questa l’intenzione di Samuel quando al corso di Laboratorio di Regia viene assegnato un cortometraggio. Ciò che non si aspetta di trovare è un gruppo affiatato di amici che lo capiscono e condividono con lui la stessa passione per il cinema. Ma è l’amore a sorprenderlo e a trasformarsi in un incredibile imprevisto. Mia è una ragazza timida, chiusa in se stessa, e con una cotta stratosferica per lui. Lei che lo aveva già notato, che vive per il cinema e che soffre di balbuzie. Samuel invece non nota subito la ragazza che gli ha raccolto la penna, ma ne rimane affascinato a poco a poco, perché lei nasconde un universo pieno di stelle tutto da esplorare e riesce a far diventare ogni istante un piccolo momento di perfezione.



Serie How to Disappear Completely:

#1 Apri gli occhi e comincia ad amare
#2 Tu che colori la mia ombra
#3 Il tuo sorriso controvento
#4 Solo noi nell'universo







Ed eccoci giunti al quarto volume della serie “How to disappear completely”, un romanzo che ci voleva proprio per “chiudere il cerchio”. Una storia iniziata col primo volume, ogni romanzo incentrato su una coppia protagonista ma ben condito da questo gruppo di amici che torna sempre a dare quel tocco in più. In questo “Solo noi nell’universo”, soprattutto, torna prepotente la storia che avevamo incontrato in “Apri gli occhi e comincia ad amare”, rivivremo le emozioni che avevamo provato nel primo volume, ci saranno dei flash back che ci porteranno a ricordare esattamente e rivivere le stesse travolgenti sensazioni.
Nonostante sia passato un bel po’ di tempo da quando avevo letto il primo romanzo, non ho avuto difficoltà a collegare le due storie; inizialmente temevo di non riuscire a godermelo a pieno, proprio per questo distacco temporale, ma la scrittrice è stata strepitosa nel raccontare l’intera vicenda dando le giuste informazioni e rispolverando perfettamente ciò che è servito per farmi entrare a pieno nella storia.
Vi ricordate di Max? Lui era uno degli amici di Sara, uno delle vittime del tragico incidente … beh in questo romanzo Elle non poteva di certo farlo resuscitare ma vi posso assicurare che riusciremo a conoscerlo molto di più di quello che avevamo fatto nel primo, grazie alla storia di Samuel, suo fratello che ci aiuterà a scoprire anche i lati nascosti di Max.

Ma andiamo per ordine, iniziamo col conoscere Samuel come il tipico ragazzo da “una botta e via” con le sue delusioni amorose passate che lo hanno reso insensibile verso qualsiasi sentimento d’amore… Lui è davvero un personaggio tutto da scoprire, stravolto dopo la perdita del fratello non era più stato in grado di vivere a pieno la propria vita, era come rinchiuso in una scatola senza via di uscita. Viveva, ma una parte di sè era morta assieme a Max, un po' perché non era mai riuscito ad accettarlo e un po' perché si sentiva come risucchiato in un'esistenza che non gli apparteneva. Solo con la sua forza d'animo e ricominciando a provare sentimenti forti riuscirà a liberarsi da tutti i suoi timori e a ritornare realmente a vivere.
Vivrà un'intensa fase in cui dovrà ritrovare il vero sè stesso e, non così facilmente, riuscirà ad accettare quello che è successo affrontando la realtà di petto con l'aiuto dell'ormai indispensabile vicinanza di Mia.

Ed è proprio su Mia che mi sento di aprire una parentesi bella lunga che riguarda il suo passato.
Ora quando nomino il “passato” potrebbe sembrare la solita storia “trita e ritrita”, con i soliti scheletri nell’armadio che escono a galla dopo anni e anni. Ed invece la storia di Mia va molto  più a fondo di questo. La scrittrice tratta un argomento molto molto delicato e, purtroppo, molto attuale e troppo comune. Sto parlando del bullismo.
Mia ha attraversato dei momenti davvero terribili nella sua infanzia e giovinezza, la sua balbuzie l’accompagna da anni anche proprio per i traumi che ha passato, l’autostima che ormai non sa più nemmeno dove si sia nascosta ma, nonostante tutto, dimostra una forza di carattere impressionante! Vi giuro che ho ammirato Mia con tutta me stessa per aver affrontato tutto quello che le è successo e per essere riuscita comunque ad essere una ragazza solare ed in gamba!
Lei da sempre aveva una cotta verso Samuel ma non aveva mai avuto nessuna occasione per farsi notare, visto anche la scarsa stima che nutriva verso sé stessa…. Galeotto fu quel corso di Regia all’università e soprattutto quel cortometraggio di gruppo!!

Questo aiuto reciproco, un continuo salvarsi a vicenda rende la storia di Samuel e Mia un vero capolavoro di emozioni in grado di coinvolgere il lettore talmente tanto da sentire i brividi a fior di pelle, il batticuore salire e il cervello volare verso innumerevoli e incontrollabili pensieri.

Queste, e molte altre, sono le sensazioni che ha lasciato a me questa incredibile lettura.

La storia va letta a gustata, non starò qui a farvi un riassunto di tutto quello che succede. Vi dico solo che questa coppia mi è piaciuta un sacco ma soprattutto ho amato il modo in cui Elle ha affrontato certi argomenti, la situazione di Mia, per usare le sue stesse parole, “Non sono drammi sensazionali i suoi, sono situazioni, ahimè, molto comuni”.
La storia è completamente reale e attuale, dove purtroppo il bullismo al giorno d'oggi esiste già dai primi anni di scuola.

L’amore, sempre presente nei romanzi di questa serie, renderà la lettura colma di emozioni e di piacevolissima lettura. Ancora una volta saremo di fronte ad una coppia di due perfetti opposti che non posso fare a meno che attrarsi!
Rispunteranno gli amici storici che aggiungeranno la giusta dose di umorismo.


La scrittura di Elle risulta come sempre fluida e scorrevole e di una carica enorme che non vi lascerà andare via dalle pagine del libro in nessun modo! Nonostante l’intera serie comprenda quattro volumi con una media di 400 pagine cadauno, alla fine non arriverete stanchi, piuttosto con tanta gioia nel cuore e, se fosse possibile, con tanta voglia di continuare a leggere!


Elle definisce di solito i suoi romanzi come un “diesel” dove nella prima metà racconta dei suoi personaggi che inizialmente li vede “offuscati”, per poi sfociare nella seconda metà sapendo già dove deve arrivare e come deve farlo, comincia a sentire i personaggi come vivi e racconta “di luce riflessa” grazie alle basi gettate nella prima parte. Beh vi assicuro che Elle ha un diesel che sa partire letteralmente in quarta! Quindi, io che già dal primo capitolo ho iniziato ad amare questa storia, non esagero nell’affermare che questo è il suo quarto capolavoro e che l’intera serie mi resterà per sempre nel cuore.





Assolutamente da leggere, assaporare ed amare! Vi lascerà qualcosa di sensazionale dentro che non dimenticherete mai!
Grazie infinite a Elle Eloise per avermi fatto sognare con questi quattro volumi ed avermi regalato il mio “piccolo momento perfetto”!

Non mi resta che augurarvi una buona e ricca lettura che ovviamente vi stra-consiglio!

Alla prossima Bookish!









NOTE SULL’AUTRICE:



Elle Eloise è una grande sognatrice. Si circonda di semplicità e tranquillità, è un po’ il suo modo di vivere, e la caratterizza. È nata a Cuneo nel 1981 e vive in un paesino vicino a Torino; di giorno si occupa di formazione aziendale, la sera, invece, veste i panni della scrittrice e appassionata lettrice. Chi la conosce, dice di lei che il sorriso sempre pronto e il modo in cui affronta ogni cosa la rendono una persona davvero speciale.





QUI DI SEGUITO TROVERETE I LINK PER RILEGGERE LE NOSTRE RECENSIONI DEI PRIMI TRE VOLUMI DELLA SERIE: