sabato 14 gennaio 2017

Al di là del Tevere di Giulia Benedetti

Titolo:  Al di là del Tevere
Autore:  Giulia Benedetti
Uscita:  2016
Genere:  Romanzo
Editore:  Self Publishing

Ciao Girls!
Eccomi a recensire un libro di cui, noi di bookish, abbiamo fatto la segnalazione non troppo tempo fa! Siete pronte per un libro dal sapore di tenerezza? Uno di quei libri che raccontano l’amore, quasi, d’altri tempi!?

Trama
Un incontro casuale. Un destino impossibile da evitare.
Nella magica Roma dei giorni nostri, Giorgio Cappelletti, fotografo di 39 anni, incontra causalmente Valeria Capitani, supermodella di 30 anni. Valeria è subito colpita dal carisma di Giorgio, e dalla sua personalità particolare, e proprio grazie alla sua solarità proverà in tutti i modi a fare breccia nel suo cuore. Giorgio, invece, cercherà di non farsi coinvolgere troppo per evitare di ricadere in quella trappola mortale che è l'Amore con la A maiuscola. Entrambi, però, hanno un segreto. E faranno di tutto per proteggerlo. Con protagonisti gli amici Pietro e Claudio, le amiche Anna e Sabrina, e il carismatico Flavio, Al di là del Tevere è una storia che parla di amore, di rivincita, di paure... e di destino.





Recensione
Il titolo non mi aveva particolarmente entusiasmata, ma devo ammettere che, nonostante la reticenza iniziale, il romanzo si è rivelato un buon compagno di serate! È scritto piuttosto bene con un lessico ed una struttura semplice, fresca, scarna, accattivante; il tutto fa da cornice ad una storia dal sapore classico che mette (ovviamente) in scena l’amore. 
Da un libro di questo genere ci si aspetta i soliti protagonisti (visti e rivisti, triti e ritriti) privi di una personalità veramente caratterizzante. Questa volta invece troviamo una modella di trent'anni, innegabilmente bella, ma che non viene presentata con la classica frivolezza e superficialità che ci si aspetterebbe e un fotografo comune (quasi anonimo) ben lontano dall’immagine stereotipata del fascinoso di turno. In comune hanno la sfiducia nei confronti dell’amore e nei valori della vita: è questo ciò che li fa somigliare e li avvicina. Entrambi segnati da un passato amoroso che li ha delusi, forgiati e per certi versi inariditi, rendendoli incapaci di aprirsi ad una nuova persona da amare.
Ne emerge una storia d'amore coinvolgente, dolce, tenera, fresca, delicata ambientata in una Roma assolutamente romantica e suggestiva (che nulla avrebbe a che invidiare alla mia Venezia!), il tutto maestralmente arricchito da versi di canzoni italiane di vari autori.
I personaggi sono ben definiti, grazie ad una buona capacità descrittiva dell’autrice che contente un quadro generale della personalità di ogni protagonista. Oltre a Giorgio (il fotografo) e Valeria (la modella) troviamo i loro amici di sempre che, pur rivestendo ruoli secondari, non vengono “abbandonati” al loro destino.
Giorgio viene presentato come un uomo ma una persona che riesce ad amare in maniera vera e genuina, senza preconcetti e senza la finta costruzione che spesso e volentieri emerge dai romanzi. Il protagonista maschile viene quindi presentato come uno di quegli uomini che riescono a far innamorare per la simpatia, il fascino e la dolcezza delle attenzioni che dedica alla donna amata. Si tratta di un amore puro, spontaneo, la cui immediatezza, delicatezza e naturalezza è in grado di coinvolgere di buon grado il lettore.
Valeria potrebbe apparire, almeno inizialmente, snob e altezzosa, presuntuosa e irriverente, tanto da non entrare nell’immediatezza “nelle grazie” del lettore. Tuttavia, nel corso della narrazione emergeranno le sue insicurezze e la sua fragilità, portando in primo piano la sua voglia di innamorarsi e farsi amare.

Non può che trattarsi di un libro ideale per chi vuole perdersi in una romanticissima storia d’amore. 


Nessun commento:

Posta un commento